24 03 2016 Autore Nome: Laura Tonicello Cognome: Tonicello

Vietnam il delta del Mekong

Il Mekong è un fiume affascinante che nasce dalla sorgente in Tibet e sfocia nel Mare Cinese Meridionale dopo aver attraversato Myanmar, Laos, Cambogia e infine arriva in Vietnam dove il delta occupa una superficie di circa 40.000 chilometri quadrati e la terraferma si alterna a centinaia di canali e corsi d’acqua.
In vietnamita, l’intero fiume è chiamato Mê Kông, la parte che attraversa il Vietnam invece è chiamata Sông Cửu Long: fiume dei nove dragoni. Questo nome descrive bene le molteplici diramazioni in cui il fiume si divide prima di arrivare al mare.

L’intera regione si è sviluppata a diretto contatto con l’elemento dell’acqua e l’identità di quest’area è particolare rispetto a tutto il resto del paese, sia per la conformazione paesaggistica sia per il melting pot di fedi e per il modo di vivere veramente unico. Il delta del Mekong è una delle regioni più densamente abitate del Vietnam questo perchè il delta del fiume fa si che il terreno sia particolarmente fertile e qui l’agricoltura sia eccezionalmente fruttuosa. Considerato da sempre la risaia del Vietnam, nel delta del Mekong si coltivano anche canna da zucchero, frutta e verdura e ovviamente si pesca.

Inoltre è un incredibile paradiso naturale con una incredibile biodiversità che conta migliaia di specie di flora e fauna alcune molto antiche.
Facilmente raggiungibile da Saigon, il delta del Mekong ospita alcune cittadine di medie dimensioni come Can Tho, My Tho, Ben Tre, Cao Lanh, Sa Dec e Vinh Long, che rappresentano i principali punti di partenza per l’esplorazione della regione. Un luogo che conserva intatta una memoria preistorica di questi luoghi, come se il tempo qui si fosse fermato.

By Laura Tonicello

Ti è piaciuto quello che hai letto? Lascia la tua opinione.

css.php
Vai alla barra degli strumenti