12 11 2015 Autore Nome: Sonia Sgarella Cognome: Sgarella

VERSO I CONFINI DEL MONDO: DAL PARCO NAZIONALE DI TORRES DEL PAINE ALLA TERRA DEL FUOCO

Trucco numero uno, specialmente per quel che riguarda il Parco Nazionale di Torres del Paine, è prenotare con anticipo la vostra sistemazione nei rifugi: i posti letto sono infatti limitati e soprattutto durante l’alta stagione si corre il rischio di non trovare posto per dormire, il che, a meno che non siate muniti di tutto l’occorrente per il campeggio potrebbe rivelarsi un grosso problema.
Per quanto riguarda lo shopping, vi sarà forse giunto all’orecchio il fatto che Ushuaia sia una zona franca, ovvero non soggetta a tassazione. Qui vi ritroverete immersi in un mondo commerciale dove viene venduto di tutto, dai prodotti tecnologici alle attrezzature sportive. Convinti del fatto che tuttavia non siate arrivati alla “fine del mondo” per caricarvi del peso di un televisore o di un paio di sci, onde evitare che il luogo perda il suo fascino vi consigliamo di tralasciare questo aspetto poco autentico e di partire piuttosto alla scoperta di ciò che davvero la rende degna di tale appellativo.
La storia di Ushuaia racconta innanzitutto del suo passato di carcere politico che vide prigionieri del governo argentino noti criminali internazionali, confinati in una terra remota da cui sarebbe stato impossibile evadere. In città dunque non perdetevi la visita al Museo del Presidio che vi riporterà con la mente alla prima metà del ‘900 quando l’istituto penale era ancora attivo.
Ciò che però vale veramente il viaggio sono l’escursione in barca sul Canale di Beagle e la visita al Parco Nazionale della Terra del Fuoco, due luoghi dove poter ammirare una natura strepitosa nonché diversi esemplari di fauna locale.
Il Canale di Beagle, che collega l’Oceano Pacifico e quello Atlantico e che divide l’Isola Grande della Terra del Fuoco da svariate isole minori poste più a sud, venne così chiamato in ricordo dell’ HMS Beagle, la nave che, tra il 1826 e il 1830, capitanata da Robert Fitzroy, effettuò ricerche idrografiche nella regione e che successivamente ospitò Charles Darwin durante una sua spedizione. Le escursioni in barca della durata di mezza giornata vi porteranno a scoprire, tra le altre cose, le colonie di leoni marini e di cormorani che vivono rispettivamente sull’ Isola di Los Lobos e sull’ Isola de Pajaros.
Al Parco Nazionale Tierra del Fuego, situato a 12 chilometri da Ushuaia, ci si può invece arrivare via terra o se preferite con il pittoresco Treno della Fine del Mondo. La famosa Ruta Numero 3 che da Buenos Aires si estende verso sud per ben 3242 chilometri, termina proprio qui, all’interno del parco nazionale più meridionale dell’Argentina, nella Baia di Lapataia. All’interno del parco si snodano numerosi sentieri tra cui quello di un chilometro che dalla baia vi porterà fino al Mirador Lapataia, da dove ammirare lo spettacolare panorama ai confini del mondo!

Ti è piaciuto quello che hai letto? Lascia la tua opinione.

css.php
Vai alla barra degli strumenti