12 11 2015 Autore Nome: Sonia Sgarella Cognome: Sgarella

VERSO I CONFINI DEL MONDO: DAL PARCO NAZIONALE DI TORRES DEL PAINE ALLA TERRA DEL FUOCO

Ristorante la “Santolla” (o Centolla in Italiano) a Puerto Natales: costruito all’interno di cinque container, in una struttura a dir poco originale e arredata con materiali riciclati che vanno dalle bottiglie ai pallet di legno. Il locale, aperto dal martedì alla domenica, a partire dalle 18.30 e per cui è meglio prenotare con anticipo, serve, tra le altre specialità della Patagonia, ottimi piatti di pesce. E’ qui che potrete provare, forse per la prima volta, ciò che da il nome al locale, ovvero la Centolla, il crostaceo più pregiato dell’Oceano Pacifico noto anche come Granchio Reale.

Ristorante “Volver” a Ushuaia: un altro ristorante che profuma di mare, situato proprio su quel canale, quello di Beagle, che dona al pesce un gusto unico e particolare. Un’altra opportunità per provare la Centolla che in questa località risulta essere più buona che altrove e, perché no, un’ottima scelta sarebbe la Centolla “a la parmesana”, con asparagi e formaggio. Tra le varie specialità da non perdere, lo chef consiglia anche le “Cholgas Fueguinas”, ovvero le cozze della Terra del Fuoco e la “Cazuela de Mariscos”, una spettacolare zuppa ai frutti di mare. Se invece preferite il pesce intero allora potreste optare per la trota ripiena oppure per il merluzzo nero dell’Antartide che nonostante non sia né un merluzzo e né tantomeno nero ha un sapore che difficilmente vi dimenticherete!
Non solo pesce comunque: non si può ripartire dalla Patagonia senza aver fatto scorta di carne di agnello (cordero) che nella Terra del Fuoco è ancora più tenera di quella della Patagonia continentale. Inoltre se volete la garanzia di ritornare da queste parti, dice la leggenda, dovrete assolutamente assaggiare, prima di ripartire, i frutti dell’albero “El Calafate”, bacche di colore blu simili ai mirtilli con cui viene anche prodotto uno squisito liquore.

Ti è piaciuto quello che hai letto? Lascia la tua opinione.

css.php
Vai alla barra degli strumenti