18 05 2016 Autore Nome: Laura Tonicello Cognome: Tonicello

SRI LANKA -Il triangolo culturale

Non esiste posto al mondo dove non ci sia qualcosa di unico e originale da portare a casa per ricordo. Cercate i mercati locali, in ogni città ce né uno e sono i luoghi in cui scoprire le abitudini e i prodotti locali ricchi di colori e odori e frutti e verdura impossibili da trivare nei banchetti dei negozi occidentali dalle forme e colori curiosi. Cercate un banchetto di spezie e scegliete il vostro curry: il composto è differente per carne, pesce o verdure. Oppure la cannella, il pepe, il peperoncino, la curcuma, il cardamomo… le spezie sono sempre un regalo apprezzatto.

Oppure scegliete tra le numerose varietà di te (c’è anche biologico): the verde, bianco e nero. In tutte le città ci sono negozi che vendono stoffe in cui potrete trovare dei colorati sari (abito tradizionale femminile) o più comodi sarong (abito tradizionale maschile). Oppure delle stoffe decorate con la tecnica del batik tutti a buonissimo prezzo, quindi potrete permettervi più di un acquisto. Le camice bianche da uomo sono particolarmente belle e di buona fattura con un cotone leggero e leggermente trasarente. Per le donne c’è solo la scelta: tra i coloratissimi parei e sciarpine in seta oppure gonne e pantaloni dalle fantasie di andala ed elefanti…

Notevole anche la lavorazione del legno di cui si possono trovare grandi laboratori anche vicino a Polonnaruwa e in cui è possibile vedere altre alle differenti tipologie di legno locale anche la colorazione con i pigmenti naturali, tradizione antica con cui sono stati dipinti anche gli affreschi di Sigiriya.

By Laura Tonicello

Ti è piaciuto quello che hai letto? Lascia la tua opinione.

css.php
Vai alla barra degli strumenti