05 05 2016 Autore Nome: Isabella Ibba Cognome: Ibba

Madagascar

Originario delle Filippine, ma coltivato sopratutto in Madagascar e alle isole Comore, l’ylang ylang ha proprietà anti depressive, di regolazione del sistema cardiocircolatorio, sebo equilibratrici, toniche e stimolanti. Presso la Société des Produits à Parfums de Madagascar di Nosy Be, si producono 4 tipi di olii essenziali: l’estratto, l’ Ylang I usato nella profumeria tipo per lo Chanel n°5 , l’Ylang II per la cosmetica, l’Ylang III è per la realizzazione di saponi. Nella boutique della fabbrica si possono acquistare anche prodotti a base di pepe nero, canfora ed eucalipto.

Negli ultimi anni, l’attività legata all’estrazione di pietre preziose e semi- preziose, è cresciuta progressivamente. Nelle zone interne del Madagascar si trovano numerosi zaffiri, tormaline, acquemarine, quarzi. La Sotromi, Société Tropicale Miniere Madagascar, da 15 anni si occupa dell’estrazione e della realizzazione di gioielli.

L’artigianato del legno, in particolare quello di palissandro e di ebano è uno dei più diffusi sull’isola. Dalle abili mani degli artigiani malgasci nascono esemplari di lemuri intagliati, gioielli ed elementi di arredo, mentre dalle delicate mani femminili, fibre tessili di cotone si trasformano in bianche tovaglie ricamate o in tappeti e stuoie con fibre resistenti estratte dalla sisal, pianta erbacea della famiglia dell’agave. Lavorando invece la corteccia dell’Avoha, una pianta acquatica, si ottiene la carta antaimoro, simile al foglio di un papiro.

I malgasci sono molto bravi nel saper sfruttare e lavorare i prodotti offerti dalla loro terra, trasformandoli in prodotti artigianali unici

By Isabella Ibba

Ti è piaciuto quello che hai letto? Lascia la tua opinione.

css.php
Vai alla barra degli strumenti