AVVENTURA DANCALA E GIBUTI “LA ROTTA DEL SALE”

Addis Abeba con il suo mercato, tra i più grandi dell’Africa. E poi Agula e Beraile, primo grande villaggio in terra Afar e punto di partenza di antiche rotte carovaniere. E poi ancora, Meladbay ad Assobole, da raggiungere con un trekking attraverso il canyon del Saba. E poi Ahmed Ela, al confine con l’Eritrea, unico villaggio nel deserto. Dove i cammellieri si incontrano e le carovane pagano le tasse per l’estrazione e il trasporto dei blocchi di sale. Un viaggio che inizia in Etiopia, ad ammirare il vulcano Erta Ale, con il magma che ribolle, e Samera. E che prosegue a Gibuti. Per visitare l’omonima capitale affacciata sul mare, tra navi portacontainer e dhow, le piccole barche a vela locali. Un’escursione al lago Esal, sulle cui acque a volte è possibile camminare a causa della fortissima salinità e dell’evaporazione continua. Per poi passare alle case bianche di Tadjoura, dove il poeta Rimbaud si fermò prima di addentrarsi in Etiopia. Infine, il lago Abbè e l’isola di Musha, dove godersi il relax sulla spiaggia, prima del rientro in Italia.

PROSSIME PARTENZE


29 11 2018 - Con te ci sarà un accompagnatore Viaggi Avventura
17 01 2019 - Con te ci sarà un accompagnatore Viaggi Avventura
28 11 2019 - Sarai accomagnato da FABRIZIO CRUSCO
DURATA
Il viaggio dura 13 giorni e 12 notti
GRUPPO
Partenza garantita con minimo 8 persone e il gruppo sarà composto al massimo di 14 persone.

PREZZI


Prezzo a partire da: 4350 €         

ITINERARIO DI VIAGGIO


Itinerario
1° Giorno
Partenza da Milano Malpensa per Addis Abeba
Partenza da Milano Malpensa con il volo su Addis Abeba. L’arrivo è previsto il mattino successivo. Pasti e pernottamento a bordo.
2° Giorno
Addis Abeba, visita della città e volo serale per Makallé
All’arrivo colazione in città. Dedicheremo la giornata alla visita di Addis Abeba mentre un nostro assistente si occuperà dell’ottenimento del visto per Gibuti. Addis Abeba, ovvero il "nuovo fiore" in amarico, sorse come piccolo agglomerato sull'altopiano lungo le rotte... continua
3° Giorno
Makalle - Meladbay con sosta al mercato settimanale a Agula
Iniziamo il nostro viaggio scendendo dall’altopiano etiopico, il più vasto d’Africa alla depressione della Piana del Sale, la depressione dancala. Arriveremo al villaggio di Agula, siamo ancora in Tigrai e il sabato si svolge un mercato settimanale. Il viaggio prosegue fino... continua
4° Giorno
Trekking da Meladbay ad Assobole
Giornata di trekking di circa 5/6 ore di cammino sulla la pista carovaniera si inoltra nel canyon del Saba e ci condurrà alla depressione della Piana del Sale. La discesa è continua e lieve; il fiume, a volte, può essere ricco d’acqua e allora sarà necessario guadarlo... continua
5° Giorno
Assobole - Amed Ela - Assale - Dallol - Ahmed Ela
Da Assobole si prosegue in macchina fino ad arrivare ad Ahmed Ela, il confine con l’Eritrea è a pochi metri. Ahmed Ela, “il pozzo di Ahmed”, l’unico vero villaggio di questo deserto: 500 abitanti (estrattori e intagliatori del sale) durante i mesi delle carovane, non... continua
6° Giorno
Questa giornata si sviluppa proprio nel cuore della Dancalia. Quello che si vede in questa parte di territorio non lo si può vedere in nessun altro posto del mondo. Sono luoghi emozionanti, impressionanti, unici.Verso Est e Nord Est si estende piatta e bassa la piana del sale.... continua
7° Giorno
Ahmed Ela- Erta Ale
Il viaggio prosegue lungo una pista nel niente del deserto in direzione del vulcano Erta Ale, nostro obbiettivo fisico e psicologico. Arrivo al villaggio di Ksrawat, riferimento indispensabile per la nostra logistica: faremo vedere i permessi rilasciati dalle autorità Afar,... continua
8° Giorno
Erta Ale - Samera
Al mattino molto presto è possibile effettuare la discesa alla caldera con la seconda visita al cratere. Lasciamo Erta Ale e dopo circa due ore di camminata ritorniamo a Dadom dove ci attenderanno i fuoristrada con i nostri autisti. A seconda dell’orario decideremo se fare... continua
9° Giorno
Samera - passaggio della frontiera - Gibuti
Il piccolo stato di Gibuti è lava e mare; color nero e color blu-oceano. Ha visto la sua indipendenza nel giugno del 1977. Qui vivono 800mila persone e ben 600 mila affollano la sua capitale. Gli Issa somali sono il 60% della popolazione. Gli Afar sono il 35%. Popoli divisi... continua
10° Giorno
Gibti - Lago Assal - Tadjoura
La mattina city tour della città di Gibuti. Dopo pranzo costeggeremo il Golfo Le Goubet fino al lago Easal. A Gibuti si può osservare, anno dopo anno, la nascita di un nuovo oceano. Il lago Assal è l’epicentro di questo movimento terrestre.Diviso dal mare da una... continua
11° Giorno
Tadjoura - Lago Abbè
Partenza al mattino per il lago Abbé. Dopo pochi km sosteremo al vulcano Adoukouba che si trova tra il lago Assale e il golfo Le goubet. Si può arrivare al cratere con una camminata facile di 20 minuti, da lì si gode un bel panorama sul lago Assale e il Golfo le Goubet. ... continua
12° Giorno
Lago Abbè - Isola di Musha
Dopo colazione partenza per Gibuti e da lì in barca fino all’isola di Musha. Relax in riva al mare sulla bella spiaggia bianca del lodge. Pernottamento e pensione completa.
13° Giorno
Rientro a Gibuti e partenza con volo di rientro a Milano
Dopo la prima colazione con la barca ci recheremo alla vicina isoletta di Maskali dove si trova una delle più belle barriere coralline del Golfo di Tajura. Pranzo al Lodge e nel pomeriggio rientro a Gibuti città, in tempo per la partenza con il volo di rientro via Istanbul.... continua

 

BENE A SAPERSI PRIMA DELLA PARTENZA
  • Per ragioni tecnico-operative l’itinerario potrà essere invertito o modificato dalla guida e/o accompagnatore sul posto se ritenuto necessario e nell’interesse del gruppo
  • Voli intercontinentali previsti sono Ethiopia con Ethiopian Airlines così come il volo interno (Addis Abeba – Makallè)
  • Sistemazioni. Chiaramente trattasi di una spedizione ove il focus non é nelle sistemazioni alberghiere bensì nel voler essere in certi luoghi e nel voler vivere certe esperienze. Dunque a parte la capitale dove si pernotta in un hotel di standard internazionale, per il resto avremo alberghi molto semplici (2-3 stelle classificazione locale; servizi quasi sempre privati ma ci possono essere problemi di “acqua”) Gli alberghi citati hanno valore indicativo e potranno essere sostituiti con altri di pari livello.
  • Il campo tendato mobile standard comprende: le classiche tende igloo di 2,10 x 2,10 x 1,50 m (necessaria la partecipazione dei partecipanti nel montaggio e smontaggio delle tende) e il materasso; il bagno é il “bush” e quasi ogni giorno verrà dato un catino di acqua per lavarsi, tuttavia ciò é legato agli approvvigionamenti; é necessario portare sacco a pelo, asciugamano ed eventualmente piccolo cuscino.
  • I pranzi possono essere pic nic o in ristorantini locali, la sera invece la cena é in ristorante dell’hotel o al campo quando i pernottamento é in tenda.
  • L’itinerario é effettuato con jeep Toyota 4X4 dove prendono posto 3 clienti + autista per veicolo.
  • Macchina di scorta a parte per il trasporto di poliziotti e guide Afar
  • In molti tratti la velocità media sarà di 20-40 km orari; impossibile dare i tempi di percorrenza esatti e anche il chilometraggio é molto generico, l’itinerario in realtà dipende molto dalle condizioni delle strade. A volte lo stato delle piste/mulattiere é tale che può comportare una variazione dell’orario di arrivo e/o del programma; questo potrà essere deciso solo sul posto e la guida opterà la scelta migliore in base alle condizioni di percorribilità del momento.
  • Per la parte centrale del viaggio, si usufruirà anche del supporto di dromedari per il trasporto dei materiali.
  • Il bagaglio deve tassativamente essere costituito da sacche morbide di max 20 kg in totale. Importante portarsi un paio di scarponcini robusti e leggeri, un paio di sandali da marcia, una torcia, crema protettiva, un cappellino ed un parka impermeabile.
  • Temperature: la depressione dancala é una delle aree più calde e inospitali del mondo. Durante alcuni mesi invernali le temperature non sono comunque eccessivamente alte: da metà dicembre alla prima decade di febbraio abbiamo registrato, durante i nostri viaggi, temperature massime pomeridiane di 35°C e notturne di 20°C. A fine febbraio ed inizio di marzo le temperature giornaliere, soprattutto nell’ area di Dallol, si elevano molto.
  • Considerando che si viaggia in luoghi remoti, é necessario armarsi di buona pazienza e vivere questa esperienza come un’occasione per conoscere una realtà nuova, consapevoli che ogni circostanza offre grandi opportunità di conoscenza.
  • Con le nuove misure di sicurezza, é possibile che il referente locale attenda i signori partecipanti fuori dall’aeroporto di Addis Abeba.

 

 

COMPOSIZIONE DELLA QUOTA

Questi prezzi sono ancorati al rapporto di cambio (1euro= 1,15 USD) e possono essere soggetti ad adeguamento valutario (valgono le condizioni di vendita da catalogo). La percentuale delle quota pagate in valuta estera é del 55% del prezzo del viaggio.

 

Prenota Senza Pensieri. Tutela il prezzo del viaggio da eventuali adeguamenti valutari.

 

Modalità:

-In fase di prenotazione occorre comunicare la volontà di aderire al “Prezzo bloccato”;

-così facendo conoscerete da subito l’importo forfettario richiesto a copertura dell’adeguamento valutario, che normalmente viene comunicato fino a 21 giorni prima della partenza;

-Ovviamente il “Prezzo bloccato” é facoltativo. Decidendo di non aderire, gli eventuali adeguamenti verranno comunicati fino a 21 giorni dalla partenza;

-Il Blocco Prezzi può essere applicato solo alle prenotazioni effettuate fino a 45 giorni prima della partenza.

 

La quota comprende:

          Passaggi aerei da Milano A/R in classe economica

          Passaggio aereo con Ethiopian Airlines Addis – Makallè

          La sistemazione nelle strutture ricettive sopra citate o equivalenti in camere/tende standard

          Tutta l’attrezzatura da campo e la presenza di un cuoco

          Le visite ed escursioni durante il circuito in jeep 4×4 Toyota Landcruiser o similare (3 passeggeri  per macchina + 1  macchina per  le  guide e  scout afar +  1 per  tende e  cuoco)

          dromedari per Erta Ale

          muli  x il trekking  sul Saba

          Trasferimenti in aeroporto ad Addis Abeba e Gibuti

          visite ed escursioni come da programma

          trattamento come da programma.

          Ingressi, tasse governative e percentuali di servizio

          Autisti locali parlanti inglese, staff locale

          Capo spedizione Kel 12 a partire da 8 partecipanti

 

 

La quota non comprende:

          Tax e Fuel surcharge

          Eventuali voli di avvicinamento da altre città

          Entrambi i visti di ingresso si ottengono in loco: visto Etiopia 50$, visto Gibuti 90$

          bevande quando in albergo/lodge

          mance e il facchinaggio (circa 70 euro a persona)

          le eventuali tasse d’imbarco da saldare in loco alla partenza

          quanto non specificato nel programma

 

Scarica qui il programma di viaggio completo


Leggi il nostro Blog

 

Ti è piaciuto quello che hai letto? Lascia la tua opinione.

css.php
Vai alla barra degli strumenti