18 05 2016 Autore Nome: Laura Tonicello Cognome: Tonicello

SRI LANKA -Il triangolo culturale

Sri Lanka è un isola a sud dell’India dalla forma a goccia, e per questo soprannominata ‘la lacrima dell’India. Fino al 1972 l’isola era chiamata Ceylon anche se da sempre è conosciuta ai singalesi come Lanka cioè ‘isola’ a cui venne aggiunto ‘Sri’ che in singalese significa ‘risplendente’.

In una superficie di 66.000 Kmq troviamo ben otto siti Patrimonio UNESCO, un numero incredibile se si pensa alla superficie ridotta di quest’isola: Galle con il forte che domina la città, Kandy ultima città reale che ospita il Tempio del dente di Buddha, Dambulla con i tempi ripestri, Anuradhapura in cui si trova il Sri Maha Bodhi, l’albero più antico al mondo, Sigiriya con il monastero arroccato in una roccia magmatica, Pollonaruwa e gli edifici medievali che testimoniano la ricchezza dell’antica capitale.

È proprio in quest’area che le antiche dinastie singalesi hanno fondato le antiche capitali con l’aiuto di architetti, artigiani e artisti straordinari poi abbandonati e di cui la natura si è riappropriata.

Ultime due meraviglie dell’isola e patrimonio UNESCO sono la Sinharaja Forest Reserve e gli altopiani centrali che comprendono la Sri Pada Peak Wilderness Reserve, l’Horton Plains National Park e la Knuckles Range a testimoniare quanto la natura sia straordinaria in quest’isola che vantà un’enorme varietà di animali: 92 specie di mammiferi, 242 di farfalle, 435 di uccelli, 107 di pesci, 98 di serpenti e altrettanta ricchezza vegetale con foreste pluviali tropicali e le distese delle piantagioni di te nell’entroterra organizzate in terrazzamenti che fanno di quell’area una piccola Inghilterra.

By Laura Tonicello

Share on FacebookShare on Google+Pin on PinterestTweet about this on Twitter

Ti è piaciuto quello che hai letto? Lascia la tua opinione.

css.php
Vai alla barra degli strumenti